Trapani
          Monumenti, Lapidi & Targhe Commemorative                                                 del Ventennio

torna alle categorie

Erice
Erice

Stele commemorativa in via Enea ad Erice in provincia di Trapani, inaugurato dal podestà Marchese Platamone il 23 ottobre 1930. Data dello scatto: luglio 2017. Si ringrazia Ludovico Martinelli per il contributo.

press to zoom
Erice
Erice

Stele commemorativa in via Enea ad Erice in provincia di Trapani, inaugurato dal podestà Marchese Platamone il 23 ottobre 1930. Particolare. Data dello scatto: luglio 2017. Si ringrazia Ludovico Martinelli per il contributo.

press to zoom
Erice
Erice

Stele commemorativa in via Enea ad Erice in provincia di Trapani, inaugurato dal podestà Marchese Platamone il 23 ottobre 1930. Particolare. Data dello scatto: luglio 2017. Si ringrazia Ludovico Martinelli per il contributo.

press to zoom
Erice
Erice

Lapide "delle inique sanzioni" o "del 18 novembre" abbandonata ad Erice in provincia di Trapani. Data dello scatto: agosto 2016. Si ringrazia Paolo Chiarello per il contributo.

press to zoom
Salemi
Salemi

Targa con fascio littorio in onore del milite ignoto datata 4 novembre 1923 a Salemi in provincia di Trapani. Data dello scatto: giugno 2010. Si ringrazia Franco Amoretti per il contributo.

press to zoom
Trapani
Trapani

Stele di Anchise, detta anche Stele Virgiliana, inaugurata il 30 ottobre 1930 alla presenza del podestà Platamone, del latinista Ettore Paratore e dell'umanista Francesco Vivona. Su di essa si legge: "PERCHE' SUL LIDO D'ERICE L'ONDA DEI RICORDI E LA MUSICA DI VIRGIGLIO GLI ITALIANI SENTANO ETERNE COME IL BATTITO SONORO DEL MARE". Data dello scatto: giugno 2010. Si ringrazia Franco Amoretti per il contributo.

press to zoom
Trapani
Trapani

Stele di Anchise, detta anche Stele Virgiliana. Particolare. Data dello scatto: giugno 2010. Si ringrazia Franco Amoretti per il contributo.

press to zoom
Trapani
Trapani

Stele di Anchise, detta anche Stele Virgiliana. Particolare. Data dello scatto: giugno 2010. Si ringrazia Franco Amoretti per il contributo.

press to zoom