torna alle categorie

                Cremona

Scritte & Motti del Ventennio

Aspice
Aspice

Scritta ad Aspice, frazione di Corte de' Frati in provincia di Cremona. Dice: "NESSUNO PENSI DI PIEGARCI SENZA PRIMA AVERE DURAMENTE COMBATTUTO". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 2 ottobre 1935 a Roma in occasione della dichiarazione dell'intervento militare italiano in Abissinia. Oltre alla scritta, un altro particolare interessante è l'indicazione del nome del paese sul cartello blu con catarifrangenti caratteristico del periodo. Data dello scatto: febbraio 2011.

press to zoom
Aspice
Aspice

Scritta ad Aspice, frazione del comune di Corte de' Frati in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: febbraio 2011.

press to zoom
Boschetto
Boschetto

Scritta quasi illeggibile a Boschetto, frazione di Cremona. Dice: "È L'ARATRO CHE TRACCIA IL SOLCO, MA È LA SPADA CHE LO DIFENDE". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 18 dicembre 1934 in occasione dell'inaugurazione della Provincia di Littoria. Data dello scatto: marzo: 2012.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Scritta a Casalsigone in provincia di Cremona. Dice: "CONTINUIAMO A MARCIARE NELLA PACE, PER I COMPITI CHE CI ASPETTANO DOMANI E CHE FRONTEGGEREMO CON IL NOSTRO CORAGGIO, CON LA NOSTRA FEDE, CON LA NOSTRA VOLONTÀ. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Roma il 5 maggio 1936. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazio il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Scritta a Casalsigone in provincia di Cremona. Dice: "CONTINUIAMO A MARCIARE NELLA PACE, PER I COMPITI CHE CI ASPETTANO DOMANI E CHE FRONTEGGEREMO CON IL NOSTRO CORAGGIO, CON LA NOSTRA FEDE, CON LA NOSTRA VOLONTÀ. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Roma il 5 maggio 1936. Data dello scatto: dicembre 2011.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Scritta a Casalsigone in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazio il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Scritta a Casalsigone in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazio il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Scritta a Casalsigone in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazio il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Scritta a Casalsigone in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: dicembre 2011.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Seconda scritta, purtroppo illeggibile, a Casalsigone in provincia di Cremona. Data dello scatto: dicembre 2011.

press to zoom
Casalsigone
Casalsigone

Seconda scritta, purtroppo illeggibile, a Casalsigone in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: dicembre 2011.

press to zoom
Casanova d'Offredi
Casanova d'Offredi

Scritte purtroppo rese illeggibili a Casanova d'Offredi, frazione del comune di Ca' d'Andrea in provincia di Cremona. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Castelfranco d'Oglio
Castelfranco d'Oglio

Scritta purtroppo completamente illeggibile a Castelfranco d'Oglio, frazione di Drizzona in provincia di Cremona. Data dello scatto: settembre 2012.

press to zoom
Castelnuovo del Zappa
Castelnuovo del Zappa

Scritta a Castelnuovo del Zappa, frazione di Castelverde in provincia di Cremona. Dice: “LA MIA AMBIZIONE È QUESTA: RENDERE FORTE, PROSPEROSO, GRANDE, LIBERO IL POPOLO ITALIANO. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini in Senato l’8 giugno 1923. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Castelnuovo del Zappa
Castelnuovo del Zappa

Scritta a Castelnuovo del Zappa, frazione di Castelverde in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Castelnuovo del Zappa
Castelnuovo del Zappa

Scritta a Castelnuovo del Zappa, frazione di Castelverde in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Cingia de' Botti
Cingia de' Botti

Scritta fatta a mano a Cingia de' Botti in provincia di Cremona. Dice: "ABBASSO IL PODESTÀ". La figura del podestà fu reintrodotta dal regime fascista a partire dal 1926 con una delle cosiddette "leggi fascistissime" e prevedeva che a quest'ultimo fossero trasferite tutte le funzioni in precedenza svolte dal sindaco e dal consiglio comunale. Data dello scatto: gennaio 2012.

press to zoom
Co' Duro
Co' Duro

Scritta quasi scomparsa a Co' Duro, frazione di Cremona. Dice: "IO CONOSCO BENE I RURALI D'ITALIA E SO CHE SON SEMPRE PRONTI A CAMBIAR LA VANGA COL FUCILE". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini ad Aprilia il 29 ottobre 1937 in occasione dell'inaugurazione della città. Data dello scatto: giugno 2020. Si ringrazia il sig. Franco Alfano per il contributo.

press to zoom
Corte de' Cortesi
Corte de' Cortesi

Scritta a Corte de' Cortesi, frazione di Corte de' Cortesi con Cicogne in provincia di Cremona. Dice: "È L'ARATRO CHE TRACCIA IL SOLCO, MA È LA SPADA CHE LO DIFENDE". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 18 dicembre 1934 in occasione dell'inaugurazione della Provincia di Littoria. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazia il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Corte de' Cortesi
Corte de' Cortesi

Scritta a Corte de' Cortesi, frazione di Corte de' Cortesi con Cicogne in provincia di Cremona. Dice: "È L'ARATRO CHE TRACCIA IL SOLCO, MA È LA SPADA CHE LO DIFENDE". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 18 dicembre 1934 in occasione dell'inaugurazione della Provincia di Littoria. Data dello scatto: aprile 2011.

press to zoom
Corte de' Cortesi
Corte de' Cortesi

Scritta a Corte de' Cortesi, frazione di Corte de' Cortesi con Cicogne in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: aprile 2011.

press to zoom
Corte de' Cortesi
Corte de' Cortesi

Scritta a Corte de' Cortesi, frazione di Corte de' Cortesi con Cicogne in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazia il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Corte de' Frati
Corte de' Frati

Scritta quasi del tutto scomparsa a Corte de' Frati in provincia di Cremona. Dice: "ITALIA E FASCISMO COSTITUISCONO UN’IDENTITÀ PERFETTA, ASSOLUTA, INALTERABILE. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Roma il 2 ottobre 1935 in occasione dell’inizio delle ostilità contro l’Etiopia. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Corte de' Frati
Corte de' Frati

Scritta quasi del tutto scomparsa a Corte de' Frati in provincia di Cremona. Particolare della firma di Mussolini. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Cortetano
Cortetano

Scritta a Cortetano, frazione di Sesti ed Uniti in provincia di Cremona. Dice: anche “UNICA LA FEDE: L'AMORE DI PATRIA, UNICA LA VOLONTÀ: FARE GRANDE IL POPOLO ITALIANO". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Villa Glori a Roma il 30 ottobre 1927. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Cortetano
Cortetano

Scritta a Cortetano, frazione di Sesti ed Uniti in provincia di Cremona. Dice: anche “UNICA LA FEDE: L'AMORE DI PATRIA, UNICA LA VOLONTÀ: FARE GRANDE IL POPOLO ITALIANO". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Villa Glori a Roma il 30 ottobre 1927. Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazia il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Cortetano
Cortetano

Scritta a Cortetano, frazione di Sesti ed Uniti in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritta quasi totalmente scomparsa alla prima periferia del centro. Nonostante non sia quasi rimasta traccia di parole si può dedurre che essa fosse: "LA VERA FONTE, LA VERA ORIGINE DI TUTTA L'ATTIVITÀ UMANA È LA TERRA". Data dello scatto: luglio 2011.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritte sovrapposte presso l'ex Istituto Sperimentale Agrario Cremonese istituito nel 1922. La prima dice "NOI TIREREMO DIRITTO". Dal discorso di Mussolini pronunciato a Roma l'8 settembre 1935. La seconda dice: "LA PATRIA NON SI NEGA MA SI CONQUISTA". Dal discorso pronunciato a Pavia il 23 novembre 1918. Quest'ultimo motto fu coniato da Edmondo Rossoni, uno dei fondatori nel 1918 dell'Unione Italiana del Lavoro alla quale Mussolini aveva dato il suo appoggio. Data dello scatto: Luglio 2011.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritte presso l'ex Istituto Sperimentale Agrario Cremonese. Particolare. Data dello scatto: luglio 2011.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritte presso l'ex Istituto Sperimentale Agrario Cremonese. Particolare. Data dello scatto: luglio 2011.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritte presso l'ex Istituto Sperimentale Agrario Cremonese. Particolare. Data dello scatto: luglio 2011.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritte illeggibili su un silo dell'ex Istituto Sperimentale Agrario Cremonese. Data dello scatto: luglio 2011.

press to zoom
Cremona
Cremona

Scritte illeggibili su un silo dell'ex Istituto Sperimentale Agrario Cremonese. Particolare. Data dello scatto: luglio 2011.

press to zoom
Drizzona
Drizzona

Scritta a Drizzona in provincia di Cremona. Dice: "ABBIAMO DEI VECCHI E DEI NUOVI CONTI DA REGOLARE: LI REGOLEREMO. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Cagliari l'8 giugno 1935 in occasione del saluto alla divisione "Sabauda". Si notino, oltre al nome scalpellato di Mussolini in basso a destra, le due bandiere rosse del P.C.I. dipinte al disopra della scritta. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Drizzona
Drizzona

Scritta quasi scomparsa a Drizzona in provincia di Cremona. Dice: "ITALIA PROLETARIA E FASCISTA, ITALIA DI VITTORIO VENETO E DELLA RIVOLUZIONE IN PIEDI! Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Roma il 2 ottobre 1935 in occasione della dichiarazione dell'intervento militare italiano in Abissinia. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Drizzona
Drizzona

Scritta fatta a mano a Drizzona in provincia di Cremona. Nonostante purtroppo sia leggibile solo parzialmente, si intuisce essere una citazione dei versi di Gabriele D'Annunzio elogianti i Bersaglieri ciclisti. Essa dice: "...nostra ruota in ogni raggio sarà temprata dal coraggio". Data dello scatto: giugno 2011.

press to zoom
Farfengo
Farfengo

Scritte a Farfengo, frazione di Grumello Cremonese ed Uniti in provincia di Cremona. La prima è un motto mussoliniano purtroppo illeggibile, le altre sono fatte a mano e dicono: "W IL 1913" e "W IL RE". Data dello scatto: aprile 2012.

press to zoom
Farfengo
Farfengo

Scritte a Farfengo, frazione di Grumello Cremonese ed Uniti in provincia di Cremona. La prima è un motto mussoliniano purtroppo illeggibile, le altre sono fatte a mano e dicono: "W IL 1913" e "W IL RE". Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazia il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Farfengo
Farfengo

Scritte a Farfengo, frazione di Grumello Cremonese ed Uniti in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: aprile 2012.

press to zoom
Gabbioneta
Gabbioneta

Scritta ormai illeggibile a Gabbioneta, frazione del comune di Gabbioneta-Binanuova in provincia di Cremona. Oltre alla firma "Mussolini" si vede ancora bene sulla destra il volto del Duce ritratto nella famosa "versione militaresca" con l'elmetto. Data dello scatto: settembre 2011.

press to zoom
Gabbioneta
Gabbioneta

Scritta ormai illeggibile a Gabbioneta, frazione del comune di Gabbioneta-Binanuova in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: settembre 2011.

press to zoom
Gabbioneta
Gabbioneta

Scritta ormai illeggibile a Gabbioneta, frazione del comune di Gabbioneta-Binanuova in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: settembre 2011.

press to zoom
Gazzo
Gazzo

Scritta fatta a mano quasi del tutto cancellata a Gazzo, frazione di Pieve San Giacomo in provincia di Cremona. Dice: "Inghilterra (attenta?) (parola illeggibile) se il 1922 ti verrà a (trovare?) (parola illegibile)". Data dello scatto: giugno 2011.

press to zoom
Grumello Cremonese ed Uniti
Grumello Cremonese ed Uniti

Scritta purtroppo quasi totalmente scomparsa a Grumello Cremonese ed Uniti in provincia di Cremona. Dice: "QUELLO CHE ABBIAMO FATTO È IMPORTANTE, MA PER NOI È PIÙ IMPORTANTE QUELLO CHE FAREMO. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini alla Vecchia Guardia a Roma il 26 marzo 1939. Data dello scatto: aprile 2012.

press to zoom
Motta Baluffi
Motta Baluffi

Scritta quasi totalmente cancellata su una cascina a Motta Baluffi in provincia di Cremona. Dice: "VERSO LA TERRA DEBBONO VOLGERSI LE SPERANZE E LE ENERGIE DEI POPOLI. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 19 aprile 1926 alla presenza di S. M. il Re in occasione dell'inaugurazione dell'VIIIª assemblea dell'Istituto Internazionale di Agricoltura alla quale partecipavano i rappresentanti di settantadue stati. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Motta Baluffi
Motta Baluffi

Scritta a Motta Baluffi in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Motta Baluffi
Motta Baluffi

Scritta a Motta Baluffi in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Ossalengo
Ossalengo

Scritta quasi del tutto illeggibile a Ossalengo, frazione di Castelverde in provincia di Cremona. Dice: “UNICA LA FEDE: L'AMORE DI PATRIA, UNICA LA VOLONTÀ: FARE GRANDE IL POPOLO ITALIANO". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Villa Glori a Roma il 30 ottobre 1927. Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Ossolaro
Ossolaro

Scritta fatta a mano a Ossolaro, frazione di Paderno Ponchielli in provincia di Cremona. Dice: "W CASA SAVOIA". Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Ossolaro
Ossolaro

Scritta fatta a mano a Ossolaro, frazione di Paderno Ponchielli in provincia di Cremona. Dice: "W BADOGLIO". Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Ossolaro
Ossolaro

Scritta fatta a mano a Ossolaro, frazione di Paderno Ponchielli in provincia di Cremona. Dice: "ABBASSO I TRADITORI DELLA PATRIA". Data dello scatto: marzo 2012.

press to zoom
Ossolaro
Ossolaro

Scritta fatta a mano a Ossolaro, frazione di Paderno Ponchielli in provincia di Cremona. Dice: "ABBASSO I TRADITORI DELLA PATRIA". Data dello scatto: gennaio 2015. Si ringrazia il sig. Gianni Valerio per il contributo.

press to zoom
Pieve d'Olmi
Pieve d'Olmi

Scritta quasi del tutto scomparsa a Pieve d'Olmi in provincia di Cremona. Dice: "SE LA VITTORIA FU MUTILATA UNA VOLTA, NON È DETTO CHE POSSA ESSERE MUTILATA UN'ALTRA VOLTA. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini a Roma il 24 giugno 1923. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Pozzaglio ed Uniti
Pozzaglio ed Uniti

Scritte fatte a mano a Pozzaglio ed Uniti in provincia di Cremona. Dicono: "UNITI VINCEREMO" e "W IL 1922". Data dello scatto: aprile 2012.

press to zoom
Pozzo Baronzio
Pozzo Baronzio

Scritta a Pozzo Baronzio, frazione di Torre de' Picenardi in provincia di Cremona. Dice: "È L'ARATRO CHE TRACCIA IL SOLCO, MA È LA SPADA CHE LO DIFENDE". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 18 dicembre 1934 in occasione dell'inaugurazione della Provincia di Littoria. Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Regona
Regona

Scritte fatte a mano su una cascina a Regona, frazione di Seniga in provincia di Cremona. Si intravede un: "19.. RAGAZZE NON PIANGETE SE PARTE IL VOSTRO AMANTE ANCHE LONTANO (...) SARA' COSTANTE" ed un "VINCERE". Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Regona
Regona

Scritte fatte a mano su una cascina a Regona, frazione di Seniga in provincia di Cremona. Si intravede il disegno di un'aquila ed un: "W IL DUCE". Data dello scatto: marzo 2011.

press to zoom
Rivarolo del Re
Rivarolo del Re

Scritta su una cascina a Rivarolo del Re in provincia di Cremona nei pressi di Cividale, sul confine mantovano. Data dello scatto: ottobre 2011.

press to zoom
Rivarolo del Re
Rivarolo del Re

Scritta su una cascina a Rivarolo del Re in provincia di Cremona nei pressi di Cividale, sul confine mantovano. Particolare. Data dello scatto: ottobre 2011.

press to zoom
Rivarolo del Re
Rivarolo del Re

Scritta su una cascina a Rivarolo del Re in provincia di Cremona nei pressi di Cividale, sul confine mantovano. Particolare del volto di Mussolini posto a firma della citazione. Data dello scatto: ottobre 2011.

press to zoom
San Giovanni In Croce
San Giovanni In Croce

Scritta ormai illeggibile a San Giovanni in Croce in provincia di Cremona. Data dello scatto: febbraio 2011.

press to zoom
Solarolo Monasterolo
Solarolo Monasterolo

Scritta fatta a mano a Solarolo Monasterolo, frazione di Motta Baluffi in provincia di Cremona. Si legge "VINCEREMO" e "W IL 1924". Oltre ad esse è ben visibile la scritta "RAS", divenuta di uso comune nel periodo successivo alla conquista dell'Impero e avente il significato di capo/comandante. Data dello scatto: giugno 2011.

press to zoom
Solarolo Monasterolo
Solarolo Monasterolo

Scritta a Solarolo Monasterolo, frazione di Motta Baluffi in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: giugno 2011.

press to zoom
Solarolo Monasterolo
Solarolo Monasterolo

Scritta a Solarolo Monasterolo, frazione di Motta Baluffi in provincia di Cremona. Particolare. Data dello scatto: giugno 2011.

press to zoom
Spineda
Spineda

Scritta a Spineda in provincia di Cremona. Purtroppo risulta essere completamente illeggibile, ma si vede ancora sul lato sinistro il profilo di Benito Mussolini che la precede. Data dello scatto: marzo: 2012.

press to zoom
Spineda
Spineda

Scritta a Spineda in provincia di Cremona. Particolare del profilo di Benito Mussolini. Data dello scatto: marzo: 2012.

press to zoom
Volongo
Volongo

Scritta purtroppo illeggibile a Volongo in provincia di Cremona. Intravedendosi alcune lettere si è potuto risalire alla seguente frase: "IL POPOLO ITALIANO HA CREATO COL SUO SANGUE L'IMPERO. LO FECONDERÀ COL SUO LAVORO E LO DIFENDERÀ CONTRO CHIUNQUE CON LE SUE ARMI. Mussolini". Dal discorso pronunciato da Benito Mussolini il 9 maggio 1936 dal balcone di Palazzo Venezia a Roma in occasione della proclamazione dell'Impero in Africa Orientale. Data dello scatto: aprile 2011.

press to zoom
Volongo
Volongo

Scritta a Volongo in provincia di Cremona. Particolare della firma di Mussolini ancora visibile nonostante il tentativo di occultazione con la vernice. Data dello scatto: aprile 2011.

press to zoom