Piazza della Vittoria

Piazza della Vittoria. Particolare del grattacielo sede dell'ex Istituto Nazionale Assicurazioni. Fu da qui che, nel 1943, gli ebrei bresciani Guido Dalla Volta ed il figlio Alberto furono sequestrati e deportati nel campo di sterminio di Auschwitz, dove entrambi trovarono la morte. Fu proprio ad Auschwitz che Alberto conobbe, divenendone molto amico, Primo Levi ed è nell'opera più famosa di quest'ultimo ("Se questo è un uomo") che egli viene spesso citato. Data dello scatto: dicembre 2013.